Si può guarire dal Diabete?

Una risposta certa non si può dare.

Ci sono molti tipi di diabete, che vengono seguiti con cure diverse e che variano a seconda del fenotipo della persona in cura. Parlando di diabete di tipo 2, cioè quello acquisito in età adulta, possiamo parlare di guarigione, o di una regressione tale della malattia da farci pensare che sia scomparsa.

Il Diabete di tipo 2 è un tipo di diabete che presenta una resistenza all’insulina notevole e il cui percorso di cura si realizza attraverso il contenimento, attraverso una forte prevenzione delle cause che generano il diabete e che consentono un alleggerimento della necessità di trattamenti farmacologici.

Dipende certo da soggetto a soggetto, ma dal diabete di tipo 2 si può guarire grazie anche ad una dieta chetogenica, detta anche Dieta Proteica, e senza assunzione di farmaci di alcun genere. Con un paziente affetto da diabete di tipo 2 e affetto da una problematica di peso, sia questa un sovrappeso che un problema di obesità, la dieta chetogenica e una riduzione del consumo di farmaci possono contribuire in maniera fondamentale a far regredire il diabete fino a farlo scomparire.

La dieta chetogenica, insieme ad una rieducazione dell’organismo ad una dieta mediterranea bilanciata e controllata, sono una strada percorribile.

“Il mantenimento del controllo glicemico – spiega la dottoressa Simona Ferrero – è legato, dopo la fase intensiva, alla dieta mediterranea”.

A volte infatti i pazienti vengono “curati” con trattamenti multifarmacologici e insulina, ma in genere, con una dieta chetogenica si riesce (in due-tre mesi) a ridurre il trattamento farmacologico e arrivare all’uso della sola metformina, il primo trattamento farmacologico che viene usato ad un rialzo del tasso glicemico.

“Con una dieta chetogenica i livelli di glicemia migliorano drasticamente in una settimana. Ma è la fase successiva quella più delicata” spiega la dottoressa Ferrero.

Perché non è nella terapia la vera cura. La vera cura è nella stabilizzazione della situazione così migliorata, nel cambiamento dello stile di vita. Anche se la dieta chetogenica, detta anche dieta proteica, ha alcune caratteristiche che la rendono speciale, unica forse rispetto a tante altre, proprio nel trattamento del diabete.

“Dopo una dieta chetogenica – spiega la dottoressa Ferrero – il corpo migliora drasticamente i suoi livelli glicemici e anche dopo qualche mese il corpo presenta un ombrello metabolico che è come se avesse riportato indietro la malattia di qualche anno”

La dieta chetogenica riduce i livelli di grasso e di glicemia e, nel caso il paziente riprendesse una decina di chili nel corso dei mesi successivi, la glicemia non riprende i valori patologici

con lo stesso ritmo.

“E’ come se la dieta proteica proteggesse l’organismo del paziente” Quindi da tutti i tipi di diabete non si può guarire, ma dal diabete di tipo 2 si può quasi guarire, riducendo il peso, le cause e il livello di glicemia. Ma gli ingredienti fondamentali, al di là di una dieta chetogenica, sono sempre gli stessi. Rieducazione del proprio organismo, fedeltà alla dieta, controlli costanti e… tanta buona volontà.

Facebook Comments

Leggi anche  8° Congresso Sinut - Dal diabete si può guarire