La Ketogenic Diet Academy è un master che nel 2018 darà una risposta a questa complessa domanda.

Una domanda che trova nuove risposte grazie alla dieta chetogenica.

Obesità e Diabete Mellito di Tipo 2, la Dieta Chetogenica e la Nutraceutica per un approccio innovativo al paziente.

Ketogenic Diet Academy.

L’Obesità ed il Diabete Mellito di Tipo 2 tendono ad assumere le caratteristiche di un vero e proprio “disturbo in eccesso” del comportamento alimentare. 

Una pandemia, che tramite i presupposti di Sindrome Metabolica Sovrappeso è considerata la malattia del benessere.

La gestione preventiva, il monitoraggio, l’educazione comportamentale ed il trattamento della patologia cronicizzata si basano su programmi multidisciplinari.

L’obiettivo è controllare le complicanze metaboliche, cardiovascolari, oncologiche e alla riabilitazione dei pazienti. 

Per queste nuove sfide è stata immaginata la Ketogenic Diet Academy. Un master per affrontare queste sfide con un approccio nuovo.

Gli approcci cognitivo–comportamentali hanno ovviamente migliori esiti rispetto alla semplice indicazione al corretto stile di vita, ma percentuali di successo decisamente modeste se non associate ad aggressive terapie farmacologiche o di chirurgica bariatrica. 

Trattandosi peraltro di patologie che hanno alla base errori alimentari, la componente essenziale di ogni strategia per debellarle è una “terapia” dietetica. 

Una mole crescente di recentissimi dati provenienti dalla letteratura scientifica internazionale, pongono la dieta chetogenica, associata o meno alla VLCD (dieta a molto basso apporto calorico) come una vera, valida e per certi casi unica, alternativa ai più classici approcci dietetici inseriti nei programmi di trattamento delle patologie da eccessivo apporto alimentare.

La letteratura è ricca di indicazioni, spunti fisiopatologici e conferme qualificate relative all’uso delle diete chetogeniche anche in una serie di situazioni cliniche che prescindono anche dalla necessità di ottenere una riduzione del peso.

Leggi anche  Obesità. Una cura esiste

Si pensi alle applicazioni in ambito neurologico, epatologico, reumatologico, oncologico, ma anche nella pratica sportiva oltre che naturalmente nel trattamento diretto delle complicanze dell’obesità (diabete, BPCO, ipertensione, CVD, ecc.). 

La correlazione fra dieta chetogenica nutraceutica si basa su due presupposti principali: la stessa chetosi ha di fatto un’azione nutraceutica e anche se le diete chetogeniche possono essere applicate utilizzando alimenti naturali, la loro diffusione, evoluzione ed applicabilità pratica è strettamente legata alle più recenti tecnologie alimentari che sono in grado di rendere disponibili pasti sostitutivi costruiti utilizzando componenti nutraceutiche. 

Tali componenti non solo consentono l’assunzione calibrata di macronutrienti e l’integrazione in micronutrienti ma spesso hanno essi stessi una documentata efficacia nei confronti di specifici target biochimici e metabolici, agendo sugli stessi meccanismi fisiopatologici responsabili delle complicanze dell’obesità quali la resistenza insulinica, la dislipidemia, la flogosi sistemica e molto altro.

Inoltre i cosiddetti “alimenti funzionali” (caffè, the, fibre, prebiotici e probiotici, ecc.), sono stati rilanciati dalla letteratura più recente come essenziali per la prevenzione di pressoché tutte le patologie legate direttamente o meno all’alimentazione. Essi sono parte integrante dei pasti inseriti nei programmi e protocolli che utilizzano le diete chetogeniche. 

Sono questi i temi della seconda edizione del master dedicato alla “terapia dietetica” attuata tramite induzione programmata alla chetosi metabolicala Ketogenic Diet Academy 

Sulla scia del successo riscosso dalla prima edizione, la SINut (Società Italiana Nutraceutica) ripropone una nuova ed aggiornata versione di un master che completa il percorso didattico con 3 moduli, ciascuno valevole per l’acquisizione di 16 crediti formativi ECM. 

Questo Master sarà ideale per conseguire un efficace e professionalizzante approfondimento di questo innovativo approccio allo sconfinato mondo del ricambio energetico, ma ogni singolo modulo ha dignità autonoma di utile aggiornamento. 

Giovanni Spera 

Tutti questi temi saranno approfonditi nei tre moduli in cui si sviluppa il corso, in ognuno dei quali sarà possibile individuare aree didattiche di approfondimento e dettaglio dei presupposti e delle applicazioni pratiche dei protocolli dietetici ma anche spunti e delucidazioni su approcci ed indicazioni assolutamente innovativi per quanto consolidati scientificamente. 

Tutti i temi saranno comunque trattati sempre da esperti altamente qualificati e con specifiche competenze ed esperienze documentate. 

E’ possibile consultare il programma completo del corso qui.

Leggi anche  LA SOCIETA’ ITALIANA DI NUTRACEUTICA PRESENTA LA KETOGENIC DIET ACADEMY

Il percorso è completato da lezioni di Cucina Lineare Metabolica®, che forniranno indicazioni puntuali e suggestive su come le corrette modalità di preparazione di un pasto possano consentire di garantire, nella raffinata realizzazione di un piatto da chef, l’esaltazione del gusto assieme alla biodisponibilità degli ingredienti “nutraceutici” sia naturali che frutto di integrazione/supplementazione tecnologica. 

Facebook Comments