Il cambiamento climatico rappresenta una minaccia sempre più grave per la salute umana, secondo l’OMS. Uno studio recente ha previsto un aumento spaventoso di 250.000 morti all’anno tra il 2030 e il 2050 a causa delle ricadute sulla salute legate al cambiamento climatico. Questo importante allarme è stato lanciato durante un’importante tavola rotonda dell’Assemblea mondiale dell’OMS a Ginevra.

Secondo il Direttore Generale dell’OMS, la crisi climatica costituisce una vera e propria crisi sanitaria che alimenta le epidemie, aumenta i tassi di malattie non trasmissibili e minaccia gravemente le infrastrutture e la forza lavoro sanitaria. Per affrontare questa emergenza globale, è necessario un intervento immediato.

La connessione tra cambiamento climatico e salute è indiscutibile. L’aria pulita, l’acqua potabile sicura, il cibo sufficiente e gli alloggi sicuri sono fattori fondamentali per il benessere umano, ma sono fortemente influenzati dal cambiamento climatico. Malnutrizione, malaria, diarrea e stress da caldo saranno tra le principali cause di morte correlate al clima.

L’OMS stima che i costi diretti alla salute dovuti al cambiamento climatico raggiungeranno cifre allarmanti, tra 2 e 4 miliardi di dollari all’anno entro il 2030. Le regioni con infrastrutture sanitarie fragili, in particolare nei paesi in via di sviluppo, saranno le più vulnerabili e avranno difficoltà a far fronte senza un sostegno adeguato.

È urgente ridurre le emissioni di gas serra attraverso scelte sostenibili nel trasporto, nell’alimentazione e nell’energia per migliorare la qualità dell’aria e ridurre l’inquinamento atmosferico. Inoltre, la comunità sanitaria deve svolgere un ruolo chiave nella promozione della consapevolezza e nell’adozione di politiche e pratiche sostenibili per affrontare la crisi climatica.

La Conferenza delle Nazioni Unite sul clima ha riconosciuto l’importanza della salute come pilastro centrale nel dibattito sul cambiamento climatico e ha istituito una “Giornata della salute” dedicata. Questa iniziativa mira a coinvolgere ministri della salute e del clima per discutere l’interconnessione tra cambiamento climatico e salute pubblica.

Leggi anche  Chi soffre di solitudine è più esposto al rischio di Diabete

Il tempo stringe e ritardare l’azione avrà gravi conseguenze sulla salute umana. È fondamentale che governi, organizzazioni internazionali, comunità sanitarie e individui si uniscano per affrontare questa sfida globale e proteggere la salute delle generazioni future.