Dal 17 al 19 dicembre si svolgerà la X edizione del Congresso Nazionale Sinut in virtual edition. La recente epidemia di COVID ha mostrato come la nostra popolazione ed il nostro sistema sanitario siano in realtà più fragili di quanto non percepissimo prima. In particolare si è evidenziato come i soggetti fragili e mal-disnutriti, specie se anziani, corrano più rischi di essere infettati e di complicarsi. I trend demografici mostrano come la popolazione italiana e
nei paesi occidentali porti ad un netto aumento di soggetti in età matura ed anziana in discrete condizioni di salute che vogliono a diritto mantenersi sana e attiva negli anni a venire, senza necessariamente ricorrere ad approcci farmacopreventivi. In questo contesto l’attenzione della comunità e dei professionisti della salute per quanto riguarda le potenziali applicazioni preventive di una integrazione dietetica mirata con nutraceutici ha uno sviluppo rapidamente crescente. Tale crescita è testimoniata dall’aumento di aziende che si occupano di nutraceutica (con conseguenti potenzialità di impiego), dall’aumento del fatturato globale correlato all’acquisto di questi prodotti da parte di pazienti e persone sane, e dall’aumento costante di progetti di ricerca ed articoli scientifici che svelano le potenzialità di questi
prodotti. In area preventiva, fra le aree di maggiore interesse vi è quella della gestione dei principali fattori di rischio cardiometabolici, quando essi siano, come nella maggior parte della popolazione generale, a livelli subottimali che non indicano un approccio farmacoterapico immediato. Infatti all’interno della fascia di popolazione che necessita di un intervento di prevenzione per ridurre il rischio cardiovascolare vi è una ampia casistica di pazienti moderatamente ipercolesterolemici/ipertesi/iperglicemici/sovrappeso a rischio intermedio o in fasce di età in cui la somministrazione di farmaci specifici ha un rapporto rischio/beneficio ancora da determinare con precisione (es.: bambini, adolescenti, donne in età fertile senza altri fattori di rischio associati) che potrebbero giovarsi di una supplementazione alimentare
con integratori o prodotti con principi attivi di origine naturale che facilitino la normalizzazione di questi parametri senza che il paziente si veda legato all’assunzione di un farmaco, con l’impatto psicologico che questo comporta per l’individuo ed economico per il SSN. Inoltre, tali prodotti possono entrare a far parte di una terapia di associazione con farmaci
ipolipemizzanti in soggetti a rischio più elevato. Nella scelta prescrittiva di un integratore alimentare vanno poi considerate diverse caratteristiche quali patologia metabolica del paziente, co-morbidità e co-terapie del paziente, evidenze scientifiche di efficacia e sicurezza del prodotto, e qualità farmaceutica del prodotto commercialmente reperibile.

Leggi anche  KDA 2020. Le novità di questa edizione

INFORMAZIONI GENERALI
Destinatari della formazione: Medici Chirurghi (cardiologia, continuità assistenziale, endocrinologia, epidemiologia, farmacologia e tossicologia clinica, gastroenterologia, geriatria, malattie infettive, malattie metaboliche e diabetologia, medicina interna, medicina dello sport, medicina generale, medicina interna, oftalmologia, psicoterapia, scienza
dell’alimentazione e dietetica), Biologi Nutrizionisti, Infermieri, Dietisti, Farmacisti, Ortottisti, Psicologi.


Obiettivo formativo: linee guida-protocolli-procedure
Modalità di iscrizione: collegarsi al sito https://sinut2020.it/ e iscriversi seguendo le istruzioni.
Quota di partecipazione: gratuita per i primi 250 iscritti, con priorità ai SOCI SINut
Requisiti tecnici: PC, MAC, tablet e smartphone iOS o Android
Software: browser Internet di ultima generazione (per es. Chrome,
Firefox, Safari)
Questionario ECM: al termine del programma, sarà reso disponibile il
questionario.

Segreteria Organizzativa
PLANNING CONGRESSI Srl
Via Guelfa 9
40138 Bologna
Tel. +39051300100
Fax +39051309477
a.landuzzi@planning.it
www.planning.it

Tutte le info.

Facebook Comments