Sabato 15 ottobre 2022 | Biblioteca Comunale “Giovanni Bovio” – Trani

Le malattie cardiovascolari (CV) rappresentano la causa principale di morte nel mondo. Accanto a quelli che sono fattori di rischio dati da sesso, età e familiarità ci sono fattori di rischio che possono essere correggibili poiché legati allo stile di vita. Ad oggi sappiamo grazie ai numerosi e validi studi che l’alimentazione gioca un ruolo importante nell’insorgenza e aggravamento di questi fattori di rischio. Proprio di nutrizione e dell’importanza della nutrizione chetogenica nella prevenzione cardiovascolare si parlerà sabato 15 ottobre a Trani. Qui di seguito il programma completo:

9.00 | SALUTO DELLE AUTORITA’
Moderatore: Prof. Francesco Bartolomucci – Direttore Dip. Cardiologia-UTIC ANDRIA

9.30 | L’induzione della chetosi: strumento consolidato di terapia nutrizionale a tutto
tondo | Prof. Giovanni Spera – Presidente SISDCA – Internista, Endocrinologo La Sapienza
Università di Roma

L’INTERVISTA AL PROFESSOR GIOVANNI SPERA

10.00 | Lectio magistralis: Il ruolo delle Diete Chetogeniche per la salute umana | Prof.ssa
Annamaria Colao – Presidente SIE – Professore ordinario presso il Dipartimento di
Endocrinologia e Oncologia Molecolare e Clinica, Università Federico II di Napoli

10.30 | Efficacia e sicurezza delle Diete Chetogeniche | Dott.ssa- Claudia Vetrani,
Università Federico II di Napoli

11.00 Coffee break
11.30 | Il rischio cardiovascolare nel paziente obeso o in sovrappeso | Prof. Ciro Mauro
Primario Cardiologia UTIC – Ospedale Cardarelli – Napoli

12.00 | Effetti cardiovascolari della dieta chetogenica e applicazione del protocollo
nutrizionale | Prof. Davide Grassi – Professore Associato di Medicina Interna – Università
degli Studi dell’Aquila

12.30 | Progetto di raccolta dati per monitorare l’impatto nutrizionale sul paziente a
rischio cardiovascolare | Prof. Luigi Barrea – Professore Associato di Scienze e Tecniche
Dietetiche Applicate, Università Federico II di Napoli.

Leggi anche  Chi soffre di solitudine è più esposto al rischio di Diabete

L’evento è stato voluto dalla Cattedra Unesco della Federico II di Napoli con il patrocinio dell’Università di Foggia e dell’ASL Barletta Trani. L’evento si svolge con il contributo non condizionante di New Penta.