I Chetoni Esogeni non possono sostituire la Dieta Chetogenica, ma perchè?

Attenzione agli effetti collaterali, problemi gastrointestinali e allarme per la salute dei reni.

dieta chetogenica mikiko waTANABE
Mikiko Watanabe

Il successo sul mercato e tra i consumatori di questi chetoni esogeni nasconde potenziali pericoli che vanno considerati. Dalle reazioni avverse alla combinazione con la caffeina.

Ne parliamo con Mikiko Watanabe, endocrinologa de La Sapienza di Roma.

Sovente questi chetoni esogeni vengono proposti in latte da un chilo o da mezzo chilo, piene di una polvere da sciogliere in acqua per creare dei beveroni da consumare la mattina e il pomeriggio, 2 o 3 volte al giorno.

Dottoressa Watanabe, che cosa c’è dentro queste bevande?

In queste bevande troviamo caffeina e sali di chetoni. L’estere del chetone e il sale del chetone sono due molecole diverse, che hanno effetti diversi e il motivo per cui ultimamente vengono commercializzati sali di chetoni è per l’odore più gradevole, quindi per ragioni di marketing.

Oltre ai sali di chetoni sappiamo che in queste bevande si trova anche caffeina. Non in grandi quantità però, una tazzina di caffè, quindi non possiamo dire che l’apporto di caffeina in queste bevande sia decisivo. Esistono alcuni studi che dimostrano che con l’assunzione di caffeina aumenta di poco la chetonemia, ma in modo trascurabile.

I sali di chetoni e anche i quantitativi che vengono suggeriti, ovvero 12 grammi di polvere da sciogliere in acqua per fare il beverone, sono comunque di molto inferiori a quelli di una normale chetosi indotta da una dieta Chetogenica.

Questo perché questo tipo di molecole, i sali di chetoni, sono poco biodisponibili, ovvero non vengono assorbite con facilità dal nostro organismo.

Leggi anche  I Macronutrienti fondamentali? Le proteine

Ci sono degli effetti collaterali potenziali?

Essendo molecole poco biodisponibili, devo assumerne grandi quantità per assorbirne anche soltanto un po’. Il risultato è spesso quello di avere mal di pancia o altri problemi non gravi. Chi ha già assunto integratori a base di caffeina sa di cosa stiamo parlando, grandi quantità possono causare eventi avversi, gastrointestinali. Per quanto riguarda nello specifico i chetoni esogeni che vengono usati in queste bevande, questi sono sali di chetoni.

Che cosa vuol dire?

Non vuol dire che sia del sale da cucina, ma sono pur sempre dei sali, che alterano il nostro equilibrio biochimico e possono causare dei problemi ai reni. Proprio perché non esistono studi in questo senso il pericolo c’è e bisogna fare attenzione

Cosa ne pensa dell’utilizzo spregiudicato di questi chetoni esogeni?

Sono considerati a tutti gli effetti degli integratori, quindi gli studi effettuati sono minimi e i soggetti sono quasi sempre pazienti sani, di atleti, non di persone che hanno qualche problema.

Sono studi “in acuto” che si limitano a verificare cosa succede nel paziente quando viene assunto il chetone esogeno nelle ore o nei giorni successivi. Troppo poco per capire se l’assunzione di lungo periodo sia positiva o negativa per l’organismo. E questo proprio perché sono considerati integratori.

Consiglierebbe di assumere questo prodotto a un suo amico per dimagrire?

Il fatto che un chetone esogeno vada a sostituire una dieta Chetogenica è fuffa. E’ impossibile che l’estere del chetone mi faccia perdere 5 kg prima di andare al mare. E’ però possibile che mi aiuti a migliorare la performance fisica, ma è da verificare. Il chetone esogeno non può sostituire una dieta Chetogenica.

Leggi anche  Applicazioni e vantaggi della dieta chetogenica. Intervista a Daria Bongiovanni

Crede che questo Chetone esogeno sia un farmaco o un integratore?

Sono prodotti che vanno studiati molto meglio, che assunti in grandi quantità possono dare effetti indesiderati che non sappiamo perché mancano gli studi, e soprattutto sono prodotti che vanno considerati alla stregua di un farmaco.

Facebook Comments