Il 18 dicembre dalle 8.30 alle 13 si svolgerà l’ultima sessione del WEBINAR sulla medicina della riproduzione e della sessualità.  Per l’occasione abbiamo intervistato il Professor Francesco Francini, nutrizionista clinico e Presidente della Società Italiana di Nutrizione Umana (SINU) che ha uno specifico intervento in questa giornata proprio sul rapporto tra chetogenica e fertilità.

Professor Francini in che modo le diete chetogeniche sono utili in medicina della riproduzione?

Le diete chetogeniche sono da tempo utilizzate in patologie dell’apparato riproduttivo femminile. Esistono infatti importanti evidenze, ad esempio, sulla possibile efficacia di questo percorso dietoterapico per trattare la Sindrome dell’Ovaio Policistico, tramite l’induzione di un importante calo ponderale e la correzione dell’insulino resistenza. 

Quanti tipi di chetogeniche esistono e quali gli obiettivi?

Esistono varie tipologie di dieta chetogenica che variano principalmente in base alla necessità di apporto calorico. Le diete chetogeniche iperlipidiche, ad esempio, dove i carboidrati sono sostituiti da grassi, sono storicamente utilizzate  in ambito neurologico per il trattamento delle forme di epilessia infantile farmaco-resistenti, ma anche in alcune malattie metaboliche rare e nel diabete di tipo 2 dell’adulto, specie negli Stati Uniti quando non si ritiene prioritaria la rapida riduzione di peso ma solo l’nduzione della chetosi. Le più usate sono le diete chetogeniche fortemente ipoglicidiche, normolipidiche e normoproteiche (VLCKD), per la riduzione del peso. Possono essere usate ciclicamente, per periodi limitati e nell’ambito di strategie riabilitative nei pazienti obesi.

Quando parliamo di chetogenica, facciamo riferimento ai corpi chetonici. Cosa sono e a cosa servono?

Cominciano ad apparire in letteratura evidenze sulle interferenze dei corpi chetonici, e in particolare del beta-idrossibutirrato, su alcune condizioni causa di infertilità sia maschile che femminile. E’ noto infatti che questa molecola possiede esercitare azioni non solo strettamente nutrizionali ma, soprattutto attraverso meccanismi epigenetici, su vari meccanismi biologici come, ad esempio, i processi infiammatori coinvolti nella patogenesi di certe forme di infertilità.

Leggi anche  Obesità e diabete. I fattori di rischio del Covid19

Il programma di venerdì 18 dicembre 2020 dalle Ore 10:30-13:00

Introduce: C. Foresta (Padova)

Moderatori: A. Ferlin (Brescia) – A. Isidori (Roma)

10.30 La dieta come strumento di salute sessuale e riproduttiva K. Esposito (Napoli)

10.50 La dieta chetogenica: razionale ed efficacia F. Francini (Padova)

11.10 Supplementi dietetici e parametri seminali A. Garolla (Padova)

11.30 Ruolo della nutraceutica nell’infertilità femminile A. Vitagliano (Padova)

11.50 I supplementi dietetici nelle disfunzioni sessuali maschili D. Gianfrilli (Roma)

12.10 Come e quando supplementare in gravidanza L. Vignozzi (Firenze)

12.30 Discussione interattiva

L’APPROCCIO NUTRACEUTICO E DIETETICO ALLE PROBLEMATICHE RIPRODUTTIVE E SESSUALI

Codice evento: 6303-298298

Crediti ECM: 4,0

FORMAZIONE A DISTANZA – FAD sincrona

info e provider

SEGRETERIA SCIENTIFICA

Carlo Foresta (Padova), Andrea Lenzi (Roma), Alberto Ferlin (Brescia), Andrea Garolla (Padova),

Daniele Gianfrilli (Roma)

PROVIDER ECM

Donnextra ONLUS, provider ECM n°6303.

SEGRETERIA ORGANIZZATIVA

Associazione Demetra per la Ricerca e lo Sviluppo Biomedico

Via Gattamelata 11, 35128 Padova

Mail: info@associazione-demetra.it

Tel: 3939037107

ACCREDITAMENTO ECM

Ogni singolo webinar è accreditato indipendentemente l’uno dall’altro come FAD sincrona.

Per conseguire i crediti è necessario compilare la documentazione ECM reperibile nella pagina

web di ogni singolo webinar. La durata di partecipazione e la percentuale di collegamento sarà monitorata in automatico

dal sistema.

CATEGORIE ACCREDITATE

Medico Chirurgo (tutte le discipline), Biologo, Tecnico sanitario di Laboratorio Biomedico,

Infermiere, Ostetrica/o, Psicologo (discipline di Psicoterapia e Psicologia), Chimico.

ISCRIZIONE

Ogni evento è accreditato per 200 persone.

Ogni partecipante dovrà registrarsi presso il portale “moodle” dell’Associazione Demetra

al seguente link moodle.associazione-demetra.it e creare un proprio account con login

e password personali.

Iscriversi ad ogni singolo webinar, nelle sezioni dedicate all’interno del moodle.

Leggi anche  Andrologia e problemi di peso. C’è una relazione?

MODALITA’ DI PARTECIPAZIONE

Ogni partecipante dovrà scaricare gratuitamente sul proprio pc il programma per

videoconferenze “Zoom”. Collegarsi tramite le proprie credenziali personali al “moodle”

dell’Associazione Demetra.

Accedere alle sezioni di ogni singolo webinar e collegarsi al link in evidenza.

Facebook Comments