Qual è l’impatto di una dieta VLCKD sull’equilibrio batterico dell’intestino? Che relazione hanno Microbiota e Dieta Chetogenica?

Negli ultimi anni, un numero crescente di dati suggerisce che le comunità microbiche intestinali, il microbiota, svolgano un ruolo fondamentale in molti aspetti della salute umana e delle malattie.

Il microbiota intestinale e quindi la salute dell’intestino sono influenzati dall’ambiente e dai comportamenti nutrizionali e impattano sulla salute umana e sui suoi molteplici meccanismi d’azione: un esempio su tutti è l’efficienza del sistema immunitario. E’ dunque possibile che differenti approcci nutrizionali, diversi stili di vita e diverse diete abbiano un’influenza sulla salute del nostro microbiota?

Abbiamo scritto questa review pubblicata a fine 2019 – spiega il Professor Piccini – proprio per cercare di fare ordine in questo argomento, perché in realtà se ne sa davvero poco. Esistono una manciata di studi che hanno analizzato da un punto di vista scientifico il rapporto tra chetosi e microbiota, perché la chetosi è poco conosciuta dal punto di vista terapeutico.

La chetosi indotta in individui sani attraverso un certo regime nutrizionale che prevede un aumento dei grassi nella dieta e una diminuzione di carboidrati e proteine è una strategia che si usa da quasi 100 anni.

Quello che si legge però su siti internet e sul web spesso risente di una serie di errori tecnici e concettuali e in generale è molto confusionario.

Il microbiota intestinale umano, ovvero i tipi di organismi presenti in un habitat ambientale, costituito da trilioni di cellule microbiche e migliaia di specie batteriche, è coinvolto in numerose e differenti funzioni. Qual è il ruolo dei batteri presenti nel nostro intestino sulla salute umana?

Leggi anche  Il Cibo è medicina? Ne parlano gli esperti

Diversi studi suggeriscono che un mammifero ospite stabilisca il proprio microbiota centrale alla nascita; la colonizzazione del tratto gastrointestinale da parte di microrganismi, inizia entro poche ore dalla nascita e si conclude intorno ai tre-quattro anni di età. La natura del microbiota del colon è determinata da diversi fattori come l’allattamento al seno, la posizione geografica, la genetica, l’età e il sesso.

La composizione del microbiota è influenzata da molti fattori e la sua stabilità, raggiunta tra i due e i cinque anni di età, è data dal rapporto tra batteri Firmicutes Bacteroidetes. Questo rapporto è considerato significativo per la salute dell’intestino ed è chiaramente collegato all’aumento dell’indice di massa corporea.

Cosa succede all’equilibrio tra batteri firmicutes e bacteroidetes quando aumenta il BMI?

Il rapporto firmicutes e bacteroidetes può alterarsi per varie ragioni e questa alterazione non ha un significato univoco. Quando si vede un dislivello superiore al 15% bisognerebbe chiedersene il motivo. Questo almeno è ciò che emerge dalla nostra esperienza.

La dieta chetogenica a bassissimo contenuto di carboidrati VLCKD è un approccio dietetico molto diffuso utilizzato per diversi scopi: dalla perdita di peso alle malattie neurologiche.

Tuttavia, è essenziale sottolineare che la composizione del microbiota modificata, cambiata da una dieta VLCKD, gioca un ruolo fondamentale sugli effetti della stessa dieta: i cambiamenti si sono dimostrati necessari per fornire effetti positivi come l’effetto antiepilettico e il miglioramento della funzione neurovascolare.

La dieta chetogenica può modulare e rimodellare il microbiota intestinale?

Per il momento possiamo dire che la dieta chetogenica VLCKD è un potenziale e promettente approccio terapeutico futuro. La dieta VLCKD ha dimostrato di essere uno strumento potente e deve essere ulteriormente raffinato e ben formulato considerando il suo impatto sulla salute intestinale.

Facebook Comments